La sede vescovile fu dapprima presso il castello di Acqui, attestata già nel secolo XI e residenza di San Guido, poi nel castello di Bistagno, dal secolo XIII al tardo secolo XIV. Quando il vescovo Enrico Scarampi nel 1383 cedette ai marchesi di Monferrato la residenza di Bistagno, i presuli acquesi dovettero provvedersi di una dimora. Il vescovo Scarampi lasciò per questo un’ingente somma di denaro per la costruzione del palazzo vescovile di cui si hanno notizie solo nel 1429, quando il vescovo Bonifacio Sigismondi acquisì alcune case del Capitolo per la realizzazione dell’edificio; Mons. Tommaso De Regibus lo ultimò tra il 1460 e il 1476.
Il palazzo fu raddoppiato nel secolo XVI e all’inizio del secolo XVII fu aggiunto il corpo porticato che lo univa alla canonica. Alla fine del ‘600 furono erette le ampie volte. Il vescovo Marucchi (1744-1754) fece costruire una nuova cappella, con decorazioni ad affresco, adiacente al grande salone “delle effigi”, rinnovato da Mons. Capra nel secolo XVIII: in conformità alle norme del Concilio di Trento già il vescovo Beccio (1598-1620) fece dipingere il salone con i ritratti dei vescovi, completamente riveduti nel 1762. Sulle mura della foresteria sono affissi due frammenti di paliotto d’altare, commissionato dal vescovo Sigismondi alla metà del secolo XV ad Albenga; da ricordare l’affresco della carta geografica della Diocesi, dipinto agli inizi del 1570 al piano nobile del palazzo vescovile e ancora la pala con S. Carlo Borromeo e S. Cristina, databile al 1610 e dipinta dal Moncalvo. Durante i lavori di restauro voluti da Mons. Maritano alla fine del secolo XX è emersa una parte di affresco raffigurante un Cristo Crocifisso databile al secolo XVII.

Informazioni ufficiali tratte da:
http://www.cittaecattedrali.it/it/bces/232-palazzo-vescovile-acqui-terme-al

Quando e dove

Sala dei ritratti del Palazzo Vescovile
Piazza Duomo, 9 Acqui Terme (AL)
sabato 1 giugno, ore 21:15

Ingresso

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

 

Visite guidate

In occasione del concerto, l’Ufficio del Turismo della Città di Acqui Terme curerà una visita guidata gratuita con inizio alle ore 20.30.
 

Si segnala che il numero dei posti per questo concerto è limitato e che l’accesso alla sala prevede l’uso di una doppia rampa di scale.

In concerto in questa sede

artisti

Alexander Hülshoff

Sabato 1 giugno ore 21:15 | Acqui Terme, Sala dei ritratti del Palazzo Vescovile