Quando e dove

Chiesa di San Rocco
Via Umberto I 11, Località Costa Morbello
domenica 12 maggio, ore 17:00

Ingresso

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

 

Visite guidate

Al termine del concerto il Comune di Morbello e l’Associazione Culturale I Corsari di Morbello offriranno un rinfresco presso l’adiacente Villa Claudia.
In occasione dell’evento, in collaborazione con Poste Italiane verrà predisposto un annullo filatelico; inoltre sarà possibile visitare il museo dell’artigianato antico e un’esposizione di prodotti tipici locali.

Programma

A. Marcello
Concerto n. 2 in Re minore (arrangiamento J.S. Bach BWV 974)
I. Andante spiccato
II. Adagio
III. Presto

W. Kilar
Vocalise (The Ninth Gate)

M. Richter
Embers (The Golden Age)

A. Desplat
The Meadow (Twilight)
Lost Blood (The Danish Girl)

D. Licht
Blood Theme (Dexter)

A. Piazzolla
Ave Maria
Libertango
Oblivion

A. Vivaldi
Concerto in Re maggiore op. 3 n. 9 RV 230
(arrangiamento J.S. Bach BWV 972)
I. Allegro
II. Larghetto
III. Allegro

P. Glass
Façades (Koyaanisqatsi)

H. Zimmer
Day One (Interstellar)
Dark Knight (Batman)

Damiano Grandesso

(Italia)
sassofono
Damiano Grandesso, vicentino classe 1990, è uno dei musicisti più interessanti della sua generazione. Vincitore di 12 Primi Premi in concorsi nazionali e internazionali, nonostante la giovane età ha già suonato nelle più prestigiose sale del mondo: Musikverein di Vienna, Taipei National Concert Hall, Teatro del Lago in Cile, Citè de la Musique a Parigi, Concertgebouw di Brugge, Konzerthaus di Vienna, Flagey di Bruxelles, Gasteig di Monaco di Baviera, Filarmonica di Belgrado, Concertgebouw di Amsterdam.
È membro del Milano Saxophone Quartet e dei Five Sax. Ha eseguito più di quaranta prime esecuzioni di compositori da tutto il mondo, gran parte delle quali dedicate a lui, e lavora in particolare con Giovanni Bonato, Mario Pagotto, Leonardo Schiavo, Alberto Schiavo, Federico Zattera, Gianni Giacomazzo e PierDamiano Peretti.
Dal 2012 è regolarmente invitato a suonare con la Bruxelles Philharmonic Orchestra e la Belgrado Philharmonic Orchestra. Ha inciso per le etichette ARS, Azzurra Music e Orlando Records.
Tiene regolarmente masterclass in Europa, Sud America e Asia.
Si diploma con il massimo dei voti a 16 anni presso il Conservatorio di Vicenza sotto la guida di Dario Balzan. Consegue il master in sassofono con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Milano nella classe di Daniele Comoglio; si specializza poi a Vienna con Lars Mlekusch e a Bordeaux con Marie Charrier.

Floraleda Sacchi  

(Italia)
arpa
Floraleda Sacchi è riconosciuta come una delle più interessanti arpiste sulla scena internazionale. Dalla musica barocca a quella contemporanea si rivela sempre convincente, comunicativa e originale. “Floraleda s’inventa un capitolo affascinante della storia moderna dell’arpa” (La Repubblica), “la miglior arpa che abbiate mai sentito” (American Record Guide) sono solo alcune delle entusiastiche critiche che ha ricevuto.
Ha venduto migliaia di dischi incidendo per Decca, Philips, Universal e Deutsche Grammophon. Dal 2011 cura una collana per Amadeus Arte dedicata a compositori che hanno scritto per lei e agli amici con cui ama suonare: Philip Glass, Michael Nyman, Peter Machajdik, Antonella Ruggiero, ecc.
Ha vinto 16 Concorsi Internazionali e con la sua arpa ha suonato come solista in importanti sale e festival, tra cui: Carnegie Hall-Weill Recital Hall e Palazzo delle Nazioni Unite (New York), Gewandhaus-Mendelssohn Saal (Lipsia), Konzerthaus-Kleiner Saal (Berlino), Auditorium Binyanei Hauma (Gerusalemme), Sala Verdi (Milano), Matsuo Hall (Tokyo), Prefectural Hall Alti (Kyoto), Gasteig (Monaco), Concerts de la Croix Rouge (Ginevra), Gessler Hall (Vancouver), CBC-Glenn Gould Studio (Toronto), River Concert Series (Washington), Società del Quartetto (Milano), Auditorium della Conciliazione (Roma), Festival de Carthage (Tunisia).
Si è esibita come solista con numerose orchestre e con la Giovanile Italiana per il Concerto di Natale trasmesso su RAI 3 in mondovisione. Nel 2014 ha suonato in prima esecuzione e registrato con la Filarmonica Toscanini un nuovo Concerto per arpa composto da Manuel De Sica, edito in CD da Brilliant Classics.
Curiosa e vivace, Floraleda ama portare la sua musica in altre forme artistiche come il teatro, il cinema, la danza e l’elettronica. Ha composto le musiche di scena, che esegue dal vivo con Ottavia Piccolo, per il monologo “Donna non rieducabile”. Trasformato da RAI 2 in un film, è stato presentato alla 66° Biennale del Cinema di Venezia.

La sede del concerto

Chiesa di San Rocco

Morbello - Località Costa