Quando e dove

Ex Convento di Santa Croce, Salone Vitoli
Via Camillo Benso Cavour, 5
Casale Monferrato (AL)
domenica 19 maggio, ore 17:00

Ingresso

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

 

Visite guidate

Il concerto celebra il 14° anniversario dell’apertura al pubblico del Museo Civico e della Gipsoteca Bistolfi. La ricorrenza sarà festeggiata con l’ingresso libero alla visita delle collezioni dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 fino all’inizio del concerto. Inoltre, alle ore 15.15 si terrà una visita guidata gratuita alla mostra “Carlo Vidua. Una vita in viaggio dal Monferrato all’estremo Oriente 1785/1830”, recentemente aperta.

Programma

“La Suite e il Valzer in Debussy e Ravel”

PARTE PRIMA
C. Debussy
Suite Bergamasque
1. Prélude
2. Menuet
3. Clair de lune
4. Passepied

M. Ravel
da “Le tombeau de Couperin”:
1. Forlane
2. Rigaudon
3. Menuet
4. Toccata

PARTE SECONDA
C. Debussy
Valse Romantique
La plus que lente (valse)

M. Ravel
La Valse (trascrizione rivista da Giovanni Umberto Battel)

Giovanni Umberto Battel

(Italia)
pianoforte
Giovanni Umberto Battel, nato a Portogruaro da una famiglia di musicisti, ha iniziato lo studio del pianoforte a quattro anni con il padre, pianista e compositore. Dopo i primi esami, superati sempre con il massimo dei voti, è passato sotto la guida di Luciano Gante, diplomandosi presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste col massimo dei voti, la lode e l’unanime menzione speciale per la rara maturità concertistica. In seguito ha conseguito il Diploma di Perfezionamento a pieni voti e lode presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma sotto la guida di Lya De Barberiis. Contemporaneamente, dopo gli studi classici, ha conseguito la Laurea in Discipline della Musica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, con il massimo dei voti e la lode, pubblicando su importanti riviste italiane e straniere studi sulle nuove metodologie dell’analisi dell’interpretazione.
A soli vent’anni ha ottenuto la cattedra di ruolo di pianoforte principale, insegnando nei Conservatori di Castelfranco Veneto, Padova, Trieste e Venezia. Dal 1997 al 2009 è stato Direttore del Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia.
Molti sono stati i riconoscimenti ottenuti nei concorsi: dal 1974 al 1979 ha vinto cinque Primi Premi in importanti concorsi pianistici nazionali (Osimo, La Spezia, Trieste, Taranto e Albenga); dal 1978 al 1982 è stato premiato sette volte in concorsi internazionali italiani e stranieri. Di particolare rilievo i due Primi Premi a Stresa e ad Enna e gli altri premi al “Pozzoli” di Seregno, al “Viotti” di Vercelli e al “Busoni” di Bolzano.
Il debutto come solista è avvenuto nel 1976 con un concerto per il decentramento del Teatro “La Fenice” di Venezia. Da allora ha tenuto numerosissimi concerti in tutta Italia, in Europa (Francia, Germania, Gran Bretagna, Spagna, Portogallo, Belgio, Svezia, Svizzera, Austria, Slovenia, Croazia, Serbia, Grecia, Turchia, Russia, Ucraina), Giappone, Stati Uniti e Canada. Molte sono state le esibizioni con importanti orchestre sinfoniche e da camera dirette, tra gli altri, da De Bernart, Gavazzeni, Steinberg, Scimone.
È stato commissario in importanti concorsi pianistici e ha tenuto corsi di perfezionamento in tutta Europa, Giappone, USA e Canada.
Tra il 2009 e il 2010 è stato in anno sabbatico per tenere una serie di concerti in Italia, Stati Uniti, Russia, Germania e Austria. In alcune sedi ha inoltre tenuto master classes e incontri di approfondimento sul sistema formativo musicale in America, in Russia e in area tedesca.
Ha registrato più volte per la RAI e ha al suo attivo diverse incisioni tra le quali il monumentale Concerto op. 39a per pianoforte, orchestra e coro maschile di Ferruccio Busoni (Bongiovanni, 1991). Dal 2015 è iniziata la pubblicazione, attraverso i maggiori store on line, di una serie di incisioni live raccolte lungo l’intera carriera concertistica, con musiche da Bach al ‘900. Questo progetto discografico continua tuttora con nuove registrazioni effettuate in studio.

La sede del concerto

Ex Convento di Santa Croce

Casale Monferrato