Skip to main content

Quando e dove

Castello di Piovera
via Balbi 2/4, Piovera
domenica 27 giugno, ore 18:00

Ingresso

Ingresso libero con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA DEL POSTO
(misure anti COVID-19).
Per prenotazioni: info@festivalechos.it oppure tel. 348 7161557 dalle ore 09:00-12:00 alle 15:00-19-00
Ulteriori informazioni disponibili alla pagina Prenotazioni & misure anti Covid-19

Info

Dalle 14.00 alle 18.00 si terrà una visita guidata del Castello nell’ambito della rassegna “Castelli aperti”. Per info e costi: www.castellodipiovera.it.
L’ingresso al concerto è gratuito. Si ringraziano il conte Niccolò Calvi di Bergolo e famiglia per la gentile collaborazione.
In caso di maltempo il concerto si terrà nell’Antica Officina del Castello.

Programma

“Spettacolo per pianoforte e voce recitante ideato e diretto da Claudio Rastelli”

C. Rastelli
Sogno (R. Schumann)
R. Schumann
Des Abends (A sera) dai Pezzi fantastici op. 12

C. Rastelli
Un padre cavalca nella note (F. Schubert)
F. Schubert/F. Liszt
Erklönig (Il re degli Elfi)

C. Rastelli
Due madri (D. Shostakovich)
D. Shostakovich
dalla Sonata per pianoforte in Si minore n. 2 op. 61:
I. Allegretto

C. Rastelli
L’altra notte (C. Debussy)
C. Debussy
Pour invoquer Pan, dieu du vent d’été dalle Six épigraphes antiques L. 139

W.A. Mozart
Duetto Papageno/Papagena (dal Flauto magico)

C. Rastelli
Il tuo fedele Ludwig (L. van Beethoven)
L. van Beethoven
An die Geliebte (All’amata)

C. Rastelli
Melancholia (R. Wagner)
R. Wagner/F. Liszt
Isoldes Liebestod (Morte di Isotta)

C. Rastelli
Epilogo: “Ecco le voci d’amore”

Diana Höbel

(Italia)
Voce recitante
Diplomata alla Civica Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano nel 1995, alterna al lavoro di attrice la creazione di progetti autoriali e di regia.
In teatro è stata diretta, tra gli altri, da Luca Ronconi, Konstantin Bogomolov, Massimo Castri, Monica Conti, Giulio Costa, Janusz Wisniewski, Serena Senigallia, Thierry Salmon; al cinema da Davide Ferrario, Gabriele Salvatores, Vittorio Moroni.
Dal 2012 è attiva a Trieste dove realizza su commissione spettacoli intorno alla figura di James Joyce e biografie di personaggi di spessore internazionale legati alla città come Margherita Hack, Max Fabiani e Paolo Budinich. Nella scorsa stagione ha curato la drammaturgia e la regia de “Le Amanti” di Elfriede Jelinek (produzione Bonaventura) e di “Anche le pulci hanno la tosse” di Fulvio Tomizza (produzione La Contrada).

Federico Nicoletta

(Italia)
Pianoforte
Si è esibito come solista con orchestra per il Teatro alla Scala (Kammermusik n. 2 di Hindemith), con l’Orchestra Sinfonica Verdi di Milano e l’Orquesta RTVE-Radio Televisión Española (Concerto op. 54 di Schumann), con la Filarmonica Toscanini all’Auditorium Paganini di Parma (Concerto n. 2 di Liszt), con l’Orchestra Giovanile Italiana (Concerto n. 1 di Beethoven), al Bologna Festival (Messiaen) e per il Maggio Musicale Fiorentino in un recital lisztiano
Nel 2016 gli è stato assegnato il Secondo Premio e il premio della critica al Concorso Pianistico Internazionale “Rina Sala Gallo” di Monza e nel 2018 il Premio Finalista al XIX Concurso Internacional de Piano de Santander “Paloma O’Shea”.
Si dedica con grande passione alla musica da camera, collaborando con le prime parti di celebri orchestre: Teatro alla Scala, Accademia di Santa Cecilia, Opera di Roma, RAI e Teatro Regio di Torino, Berliner Philharmoniker, London Philharmonic, Opéra de Paris, Cleveland, Philadelphia e Metropolitan Opera; con musicisti quali P. Cuper, E. Daniels, E. Fagone, C. Giuffredi, U. Lemper, A. Persichilli, M. Pierobon, F. Platoni, Y. Sato; per prestigiose società concertistiche e teatri (Festival MiTo, Biennale di Venezia, Teatro Comunale di Bologna, Auditorium della RTSI-Radio Svizzera Italiana di Lugano, Palazzo del Quirinale, Ravenna Festival). Nella Stagione 2019/2020 è stato Artista in residenza per la Società dei Concerti di Milano.

Claudio Rastelli

(Italia)
Compositore
Compositore, divulgatore, docente e pianista inizia gli studi musicali a otto anni nella classe di violino di Alessandro Materassi. Sette anni dopo comincia gli studi di composizione e, dal 1979 al 1986, svolge l’attività di calciatore professionista (Torino, Alessandria, Massese). Tra il 1989 e il 1993 si diploma in composizione e in pianoforte al Conservatorio di Parma. Inoltre ha studiato all’Accademia Chigiana di Siena con Franco Donatoni e alla Scuola di Musica di Fiesole con Camillo Togni, senz’altro la figura più importante nella sua formazione di compositore. Allievo di Daniela Landuzzi per il pianoforte, dopo il diploma si perfeziona con Pier Narciso Masi.
Dal 1991 ad oggi le sue musiche (da camera, per orchestra, per il teatro) sono state eseguite in numerosi paesi europei, negli Stati Uniti e in Giappone da solisti e formazioni come Ex Novo Ensemble, Icarus Ensemble, Quartetto di Torino, AdM Ensemble, Duo Pepicelli, Frankfurt Strings, Alfonso Alberti, Aldo Orvieto, Ciro Longobardi, Emanuele Arciuli.
Oltre alle composizioni originali, la sua produzione comprende rielaborazioni e trascrizioni da numerosi autori (particolarmente apprezzate quelle delle Sonate per pianoforte di V. Ullmann). Sue opere sono state trasmesse da Rai Radio3; l’ultima diffusa è il melologo “Sopravvissuti” (da George Tabori) con Elio de Capitani e AdM Ensemble, in diretta a Radio3 Suite nel Giorno della Memoria 2015.
È titolare della cattedra di Pratica e lettura pianistica al Conservatorio di Perugia.

La sede del concerto

Castello

Piovera