Skip to main content

Quartetto Guillaume-Sobula

Quartetto Guillaume-Sobula 

Quartetto d’Archi | Italia-Russia
Pianoforte, Marian Sobula | Polonia

Piovera | Castello 

Domenica 12 maggio 2024, ore 17:00  |  via Balbi 2/4,  Piovera

Ksenia Dubroskaya, violino
Vito Imperato, violino
Alberto Salomon, viola
Benedetto Munzone, violoncello

Marian Sobula, pianoforte

W.A. Mozart
Quartetto per archi in Do maggiore K. 465 “Delle dissonanze”
I. Adagio – Allegro
II. Andante cantabile
III. Minuetto e Trio. Allegro
IV. Allegro molto

J. Brahms
Quintetto in Fa minore per pianoforte e archi op. 34
I. Allegro non troppo
II. Andante, un poco Adagio
III. Scherzo. Allegro
IV. Finale. Poco sostenuto – Allegro non troppo

Informazioni

Per info sulle modalità di ingresso:
info@festivalechos.it

+ 39 348 7161557 (attivo dal 15 aprile)

Dalle 14.30 alle 15.45 si terrà una visita guidata del Castello nell’ambito della rassegna “Castelli Aperti”. Per info e costi relativi alla visita guidata: www.castellodipiovera.it

Si ringraziano il Conte Niccolò Calvi di Bergolo e famiglia per la gentile collaborazione.

Luogo del concerto

Filter

Castello

Piovera

Ksenia Dubrovskaya, violino. Musicista di eccezionale talento e carisma della nuova generazione, in giovane età è stata vincitrice di numerose competizioni tra cui il Concorso Cajkovskij per giovani musicisti. Si è diplomata al Conservatorio di Mosca con il massimo dei voti. Il suo vasto repertorio spazia dal periodo barocco a quello moderno. Ha suonato con musicisti del calibro di Yury Bashmet, Dmitry Sitkovetsky, Liana Isakadze, Justus Frantz, Bruno Canino e Derek Han. Come solista si è esibita con orchestre di fama mondiale sotto la direzione di Saulius Sondeckis, Justus Frantz, Shinik Ham, Eran Remy, Jacek Kaspczyk ecc. Suona un violino di Giovanni Battista Gabrielli del 1770.

Vito Imperato, violino. Si è diplomato al Conservatorio “Bellini” di Catania e si è perfezionato con Henryk Szeryng all’Accademia Chigiana di Siena e al Conservatorio di Ginevra. Ha ricoperto il ruolo di primo violino dell’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, del Teatro dell’Opera di Roma, dell’Orchestra Sinfonica Siciliana, del Teatro Massimo Bellini di Catania, della Tonhalle Symphony Orchestra di Zurigo. Ha collaborato con solisti di chiara fama come Alirio Diaz, Sergej Girshenko, Andràs Adorjàn, Antony Pay, Igor Oistrakh, suonando in Italia, Francia, Svizzera, Spagna, Austria, Germania, Turchia e Cina. È docente di violino al Conservatorio “Bellini” di Catania. Suona un prezioso violino Matteo Goffriller del 1732.

Mario Paladin, viola. Diplomato al Conservatorio “B. Marcello” di Venezia con il massimo dei voti e la lode si è perfezionato con Gérard Caussé, Piero Farulli, James Creitz e Bruno Giuranna all’Accademia Chigiana di Siena e all’Accademia “Stauffer” di Cremona. Suona come prima viola con l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, l’Orchestra di Padova e del Veneto, la Venice Baroque Orchestra, l’Orchestra Filarmonia Veneta. Numerose le incisioni discografiche per Archiv-Deutsche Grammophon, BMG Deutsche Harmonia Mundi, Denon, Nippon Columbia, ASV, Stradivarius e le registrazioni radio-televisive per alcune delle più importanti emittenti del mondo. È docente di viola al Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto.

Benedetto Munzone, violoncello. Diplomato al Conservatorio di Parma si è perfezionato con Rocco Filippini all’Accademia “Stauffer” di Cremona. Ha scelto di privilegiare la musica da camera collaborando, tra gli altri, con Cecilia Chailly, Boris Petrushanski, Rocco Filippini, Bruno Canino, e Maxence Larrieu. È stato primo violoncello dell’Orchestra da Camera di Mantova, dell’Accademia Filarmonica di Milano e della Camerata Polifonica Siciliana. Si è esibito presso la Sala Verdi di Milano, la Tonhalle di Zurigo, il Cairo Opera House, il Gasteig di Monaco, ecc. Ha registrato per RAI Cinema Fiction, Euroradio e per le etichette City Record, Classico Olufsen Records e XClassic. Suona un violoncello Enrico Orselli del 1911.

Marian Sobula, pianoforte. “Marian Sobula è uno dei pianisti di maggior talento della sua generazione”.
Si è diplomato nel 2005 all’Accademia di Musica di Cracovia nella classe di Andrzej Pikul e ha completato gli studi presso l’Accademia Santa Cecilia di Roma con Sergio Perticaroli. Ha vinto molti Concorsi pianistici nazionali ed internazionali a Bydgoszcz (Polonia), Valladolid (Spagna), Ancona, Sulmona e il 47° Premio “Città di Treviso”. Nel 2001 ha vinto una medaglia al “Maria Canals Piano Competition” di Barcellona. Ha ricevuto numerosi premi e borse di studio da Fondazioni e Istituzioni nazionali e internazionali: UNESCO di Parigi, Jeść in Giappone, Governo Italiano, Ministero della Cultura e del Patrimonio Nazionale della Polonia. Debutta nel 2008 suonando il Concerto n. 1 di Chopin con l’Orchestra Sinfonica Simon Bolivar nel Teatro “Teresa Carreno” di Caracas. Da allora si è esibito tutto il mondo: National Philharmonic Hall e Gran Teatro di Varsavia, Gasteig di Monaco di Baviera, Beethovenhalle di Bonn, Auditorio Parco della Musica di Roma, Dome des Invalides di Parigi, Teatro Municipal di Santiago del Cile e inoltre a New York, Buenos Aires, Bogotà, Lima, Madrid, Milano, Copenhagen, Stoccolma, Praga, Budapest, Beirut, Shanghai, Xiamen, Tokyo e Sydney. Le sue registrazioni sono state trasmesse da molte emittenti: Radio polacca, RMF Classic, Deutsche Welle, ABC Classic FM (Australia), Radio Federico Santa Maria (Cile) e dalla RAI. Dal 2008 insegna pianoforte all’Accademia di Musica di Cracovia.